Masha Kravtsova e Lena Karnauhova

Italiano
lena-karnauhovaLa Russia sale in passerella con Masha Kravtsova e , due giovani ed esordienti stiliste che, pur avendo condiviso la stessa catwalk, di certo ben poco hanno in comune in fatto di stile e gusti.
Si comincia con Masha e con il suo mood decisamente minimalista. Leggins e maglie skinny monocromo (dal grigio chiaro a quello scuro) su cui indossare gonne balloon e con drappi, tuniche morbide e dai volumi ampi. Per lei anche abiti con profondi scolli a V sia sulla schiena che sul decollete, tessuti plissettati e
lunghi e leggeri vestiti a stampe floreali che cadono morbidi sul corpo. Le tonalita preferite sono quelle piu chiare del bianco, del rosa e del celeste, ma anche quelle piu decise come il blu elettrico e il viola. Per i capi a fantasia floreale, invece, forti contrasti di nuance: il nero si scontra con il verde, con il blu e con il rosso delle rose rosse stampate.

Cambio di direzione netto quando in passerella arrivano i capi di Lena Karnauhova. Di scena geometrie forti e rigorose, volumi decisamente strutturati che sembrano ingabbiare la donna e il suo corpo. La femminilita e, cosi, costretta a farsi spazio tra giacche con code di frack, statiche gonne a palloncino, abiti fascianti e rigidi sul seno e morbidi dalla vita in giu, tuniche monospalla. Ad impreziosire i capi - proposti nelle tinte del sabbia, del cipria e del nero - sono i ricami e le lavorazioni dei tessuti, le trasparenze e le sovrapposizioni. Per Lena scarpe dai tacchi improponibili (piu di una modella ha "rischiato" la vita ndr) ma sempre in raso bicolor a contrasto.

di Paola Pizzo